Cordiera esterna

Il compito principale della cordiera esterna del Cajon Rock è quello di colorare la cassa e allungare la coda della timbrica del rullante.

Combinata con la cordiera interna va a riprodurre in modo assolutamente verosimile la timbrica reale di un rullante di batteria. La possibilità di far vibrare leggermente (o anche significativamente) la retina anche sulla cassa, è utile per simulare l’hat che suona all’unisono con il kick e rendere cosi’ credibile il pattern ritmico.

Si tratta di una tavola di legno a cui è fissata una retina di rullante di batteria da venti spire, il posizionamento strategico e la giusta inclinazione permette di ottenere un suono esplicito di rullante, già regolato alla perfezione.

La cordiera è fissata alla tapa con robusto velcro adesivo (facilmente sostituibile in caso di usura (10 centesimi in merceria), è asportabile, regolabile e disattivabile al volo, come si vede alla fine del video demo.

Regolazione della cordiera esterna

Questo sistema permette di ottenere il tipico suono di rullante di batteria a retina lenta, perfetto per musica rock e derivati, regolabile, disattivabile, presente e sensibile, capace di rispondere al minimo movimento delle dita.

La cordiera esterna genera uno snare molto diverso da quello di un cajon tradizionale flamenco a corde di chitarra o di un tedesco a cordiera interna, meno secco e con più coda. La sonorità di questo rullante prevede anche la presenza di un bel corpo, quello che conferisce tridimensionalità e profondità al suono. I tradizionali cajon a corde di chitarra, o a due mezze retine verticali, suonano comunque uno snare secco e asciuttoCon questa cordiera è davvero un’altra musica.

Il rullante puo’ essere disattivato al volo, addirittura mentre stai eseguendo la parte, basta abbassare l’apposito anello, come si vede chiaramente nel video. In questo modo lo strumento assume una sonorità molto simile alla conga.

video